10 Celebrità che sarebbero state grandi giocatori di poker

I migliori giocatori - 221382

Anche per questo, quasi tutti quelli presenti in questa classifica, sono anche presenti nelle altre. Migliori giocatori di Poker: menzioni speciali Eccovi qualche info in più su alcuni dei migliori giocatori di poker al mondo che abbiamo selezionato, onguno di questi è un campione s cui ispirarsi per vivere dei Poker. Stephen Chidwick Inghilterra Stephen Chidwick è considerato, anche tra i suoi colleghi nella scena dei tornei high roller, probabilmente il miglior giocatore di poker al mondo. Fedor Holz Germania Il 25enne Fedor Holz è, in effetti, uno dei migliori giocatori di poker della storia, considerato da tutti un campione di poker molto precoce. Durante le stagioni e Holz ha fatto delle vincite pazzesche, vincendo 21 milioni di dollari in questo breve arco di tempo. In totale, le sue vincite dal vivo sfiorano i 33 milioni di dollari. Seidel è un otto volte vincitore di braccialetti alle WSOP e ha collezionato ben 35 tavoli finali e 92 piazzamenti a premio, incluso il suo secondo posto nel Main Event del contro Johnny Chan. Nelè stato inserito nella Poker Hall of Fame. Vanta oltre 35 milioni di dollari di vincite.

1. Christian Bale

Assurdo non pensarci. Con una yard da coprire e la vittoria in cazzotto, Wilson decide di non affidarsi alla corsa di Lynch, praticamente una avallo di successo anche per come aveva giocato tutta la sera 24 corse yard 1 td. E fa la sciagurata scelta di lanciare. Il conclusivo intercetto finale di Malcolm Butler, 24, su Ricardo Lockette, Reuters antecedente tempo — I Patriots avevano comandato nei primi due quarti, ma non erano riusciti a capitalizzare la esse superiorità. Era zero a zero dopo il primo periodo, come non accadeva dal SB del Ma le due volte in cui Brady passava per un touch down, Wilson replicava con maggiore semplicità di esecuzione. Dono Chris Matthews, 25 anni: 4 ricezioni, yards e un touch down. Reuters secondo tempo — Nel terzo epoca, Wilson diventava imprendibile, fra lanci e corse e Seattle saliva sul

"Siamo Noi" - "Così vivo, giocando al poker on line"

Oferty powitalne

Pocket Uno dei Super Bowl più emozionanti e avvincenti. La tanta e spasmodica attesa per questo grande scenario inizialmente sembra deludere le attese, con ambedue le squadre atte a studiare il proprio avversario. Tante corse per Seattle, con un Russell Wilson che non forza subito la mano, le sue gambe e gli scramble, e tanti lanci corti e veloci per un Tom Brady che sembra giocare avanti di tutto per studiare le mosse di Pete Carroll per poi acchiappare delle contro decisioni. Chris Matthews finché festeggia il primo TD della curricolo Prima Tom Brady trova Rob Gronkowski direttamente nella end zone con un fantastico lob da 22 yard, lasciando soli 31 secondi alla formazione guidata dalla sideline da Pete Carroll per trovare una pronta risposta. Pronta battuta che in verità verrà tirata all'aperto con due grandiose giocate: prima un ottimo lancio di Wilson per Ricardo Lockette, che segue uno scramble del numero 3, per poi trovare di nuovo un più che sorprendente Chris Matthews con un fade nella end zone con soli 6 secondi rimasti sul cronometro. Unica ricezione della competizione per il numero 89, che si ritrova solo nella end zone portando la propria squadra in vantaggio in doppia cifra. Barlume che diventerà la luce alla fine del tunnel quando Gronkowski colleziona un pesante quanto conclusivo pallone che contribuirà ad un ulteriore touchdown firmato Julian Edelman, perenne aculeo nel fianco per la difesa dei campioni in carica.